Resumè

1970 – Dores Sacquegna nasce a Lecce.

1984 – Frequenta il Liceo Artistico Statale di Lecce dove consegue la Maturità Artistica nel 1988, sezione Architettura. In questi anni inizia a scrivere poesie e racconti illustrati con diverse tecniche grafiche. La predisposizione alla grafica e alla decorazione la spingono a continuare i suoi studi nel settore artistico.

1990 – Frequenta l’Accademia di Belle Arti di Lecce nel corso di Decorazione. Il percorso di studio la porta a realizzare una serie di mobili in legno, rame e plexiglass, ma  anche tele, fotografie, pirografie e grafiche e stampe d’arte. Si laurea nel 1993 con la votazione di 107/110 e la tesi su ”Le stampe popolari dei Remondini di Bassano del Grappa”. In questo stesso anno inizia la sua attività professionale di artista.

1993 – Partecipa alla mostra di  “Impressioni calcografiche”, a cura di Prof. Luigina Resta, presso il  Circolo Culturale Cittadino di Aradeo (Lecce). Affascinata dalla Grafica d’Arte, e successivamente all’Accademia, nell’ ottobre di questo anno si trasferisce a Roma dove frequenta il corso di perfezionamento annuale sulle Tecniche dell’Incisione e Stampa d’Arte tradizionale e sperimentale presso l’Associazione Internazionale Incisori, conseguendo l’Attestato nel 1994. E’ stata allieva di Luce Delhove, Rina Riva, Riccardo Licata, Amy Worten. Nello stesso centro ha frequentato i workshop sul Libro d’Artista con Simonetta Lux e Joice Lussu.

1994 – Inizia la collaborazione con lo Studio Il Ponte di Roma, presso il quale insegna Tecniche dell’Incisione e Stampa d’Arte tradizionali e sperimentali con studenti italiani e stranieri, provenienti da diverse Ambasciate. Ha lavorato per Fabbri Editori stampando le matrici in suo possesso e altri grandi artisti. Oltre al lavoro di insegnante, cura e coordina per privati ed enti pubblici diverse mostre di arte  contemporanea. E’ l’anno della sua prima mostra personale di arte grafica, per il 37° Festival dei Due Mondi a Spoleto.

1995 – Ottiene la Borsa di Studio offerta dal Ministero degli Affari Esteri di Roma, per le Tecniche dell’Incisione e Litografia su pietra presso l’Accademia di Belle Arti di Lussemburgo, corso organizzato da CEPA Circolo Europeo per la Propagazione delle Arti. E’ allieva di Marta Klonowska e Ondrej Michalek. Rappresenta l’Italia all’estero. Rientrata in Italia, inizia a frequentare l’ambiente romano dove conosce personalità del mondo dell’arte, della moda e del cinema.  Per circa cinque mesi rientra a Lecce, dove tiene la sua seconda mostra personale dal titolo ” Tra Cielo e Terra”, presso il Laboratorio Calcografico La Stella e Santa Maria del Paradiso a Lecce. Partecipa a diverse manifestazioni d’arte, di installazioni e  performance curate da Marina Pizzarelli e successivamente  vince il “II° Premio speciale ”, al Concorso Trofeo Città con un Totem pirografato e inciso. Si iscrive all’Oxford per imparare la lingua inglese. Rientra a Roma e partecipa al Premio Ripetta e vince il “I° Premio Ex Equo Ripetta” per la Grafica Calcografica. Partecipa alla sua prima Biennale d’Arte Contemporanea tenuta alle Sale del Bramante a Roma.

1996 – Il lavoro di artista è affiancato a quello di curatore e prosegue con l’ideazione e la cura di eventi a livello nazionale e internazionale come: il 39° Festival dei Due Mondi a Spoleto, l’Harrow Art Centre di Londra e altre sul territorio italiano. Continua lo studio della lingua inglese presso  il British Institute e l’Oxoford a Roma. Opera come critico d’arte, perito e stampatore per privati ed enti pubblici.

1997 – Continua la collaborazione con lo Studio Il Ponte di Roma e partecipa all’ Art Fair di Roma. In questo stesso anno ottiene la seconda  Borsa di Studio offerta dal Ministero degli Affari Esteri di Roma, per Grafica Illustrata e Litografia su pietra presso l’Accademia di Arte, Architettura e Design di Praga. E’ allieva di Jiri Salamoun e Mikulas Axmman. Qui soggiorna per tre mesi al Kajetanka Kollege. Inizia la sua collezione di grafica d’arte, in special modo di Ex Libris realizzati da artisti dell’Est a cavallo tra il 1960 e 1980. Oltre all’attività di artista, continua a curare eventi come: “Tracce” presso il Centro Culturale San Agostino a Roma e Artisti in TV, sempre nella capitale.

1998 – E’ l’anno in cui si conclude la collaborazione con lo Studio il Ponte, con il quale partecipa all’ Art Fair di Bari, al 41°Festival dei Due Mondi a Spoleto e Saint Germain a Parigi, in Francia e altre mostre su territorio italiano.

1999 – Forte dell’esperienza maturata come artista, incisore e curatore, fonda  – insieme alla sorella Maria Rosaria – il proprio Studio d’Arte, ”Oltre il Segno” a Roma, dove oltre all’insegnamento delle Tecniche di Stampa d’Arte, coordina e cura mostre d’arte contemporanea tra cui le partecipazioni al Festival dei Due Mondi a Spoleto, all’Ex Convento di Canino (Viterbo) e altre.

2000 – Tra Lecce e Roma la sua attività di artista  e curatrice si evolve con la partecipazione e la cura di eventi come il 43° Spoleto Festival, Osmotika al Castello Carlo V di Lecce e al Museo Polmone Pulsante di Roma del M° Saverio Ungari,  al Centro di Cultura Cinematografica di Roma, ed altre.

2001 – Anche quest’anno è ricco di eventi a cui partecipa come artista e curatrice tra cui: ”Oltre le parole: Libro d’Artista” a cura di Ivana D’Agostino e Loredana Rea, presso l’ Associazione Culturale Fuori Centro a Roma, alla Galleria Ioansen di Roma, all’Associazione Culturale Collage di Roma dove conosce Valery Escalar, celebre artista romana. E’ anche l’anno della selezione al Museo Zemplinske, Michalovce nella Rep. Slovacca.

2002 – Partecipa come artista (assieme ad altri colleghi) all’Art Fair al Palazzo del Festival del Cinema  di Cannes con lo stand dello Studio d’Arte Oltre Il Segno, a Cannes, Francia.

2003 – Continua il suo lavoro di incisore e di curatore sino a Marzo dello stesso anno. Poi decide di rientrare a Lecce e mettere a disposizione della comunità le sue capacità organizzative con la fondazione di una galleria d’arte contemporanea affiancata da una sezione didattica legata al mondo della grafica e stampa d’arte. Sceglie come location Palazzo Rubichi, un edificio di fine ‘800 ubicato nel cuore della città. In Ottobre si iscrive  – assieme a Maria Rosaria – ad un corso di aggiornamento per Curatori di mostre d’Arte, conseguendo l’Attestato presso l’ Associazione Futuro, Roma, ideato da Ludovico Pratesi. E’ allieva di Costantino D’Orazio, Marcello Smarrelli, Francesca Limana ed altri.  Dopo numerosi lavori di manutenzione, lo spazio di oltre 250mq al piano nobile è pronto, arredato con gusto minimale. Nasce la Primo Piano LivinGallery, con una messa a fuoco sulla fotografia e non solo.

2004 – Il 17 Aprile si apre la prima rassegna d’arte espositiva dal titolo “Global Player”. Numerosi sono i visitatori provenienti dall’Italia e dall’estero e che lancia la galleria a livello nazionale attravreso una variegata rassegna stampa. Seguono mostre personali e collettive tra cui quella su Massimo Attardi, Francesco Arena ed altri.

2005 – Il programma espositivo continua con  con una ricerca attenta ai talenti nazionali e internazionali, ma anche interdisciplinari tra cui seminari, performance, workshop e ospitando artisti, registi e personaggi della cultura. Nella Primo Piano Atelier tiene corsi e workshop sulle Tecniche dell’incisione sia con progetti PON che con artisti privati provenienti da varie parti del mondo. Inizia ad appassonarsi professionalmente di Arte Digitale e Fotografia.

2006 – L’attività va a gonfie vele e deve optare la scelta tra artista e curatrice. Sceglie di curare mostre per altri, ma continua a creare i suoi lavori partecipando saltuariamente a mostre organizzate e curate da altri. In questo stesso anno partecipa all’ “Harlem Art Project”, presso la Saatchi & Saatchi Foundation di New York, Usa.

2007 – Organizza una serie di eventi portando la Primo Piano LivinGallery nel mondo. Vedere il CV della galleria, con le mostre curate da Dores Sacquegna.

2008 – E’ l’anno dei mondiali in Cina e in collaborazione con il Governo Cinese cura la selezione degli artisti della collezione permanente del National Museum in Beijing, Cina e altre a carattere nazionale e internazionale. E’ in giuria per la Biennale dei Giovani artisti del Mediterraneo svolta a  Bari.

2009 – Il rapporto con enti pubblici di pregio, le edizioni d’arte, la cura e l’allestimento di eventi in galleria, e fuori sede, investono completamente la personalità eclettica di Dores Sacquegna, rendendola fluida e aperta ad ogni genere di contaminazione artistica. Organizza Festival di Arte insolita e visionaria, di illustrazione e pop art, di video arte e cinematografia, portando a Lecce porzioni di mondi lontani.

2010 – Tra i vari eventi è invitata a “firmare un augurio ad arte” per il catalogo edito da Open Space Centro per l’Arte Contemporanea, a Catanzaro.

2011 – Inizia il rapporto con la Turchia con l’organizzazione di una mostra itinerante in più luoghi della città di Lecce e un Symposium Internazionale a cui partecipano anche altri critici della città e nazionali. Realizza una grande mostra visionaria dal titolo “Il mercante di Sogni Show”, da cui ha realizzato un libro edito da Primo Piano Edizioni. Tra artisti, registi, scenografi e sognatori, si svela una LivingStory dove lei è regista ed artista al tempo stesso.

2012 – Opera con la fotografia e nello stesso anno sente il bisogno di riprendere le tecniche grafiche dell’incisione sperimentale, realizza nuove matrici di plexiglass, rame, zinco etc per rimettersi in gioco.

2013 – E’ l’anno della rinascita con la mostra “Chrysalis”, presso la sua galleria, dove partecipa con un’opera- installazione di pittura, pirografia e altri materiali, ispirata all’esperienza vissuta sull’Isola di Samothrace. In questo stesso anno oltre a organizzare eventi in galleria, partecipa come artista a “Paper”, una rassegna di Poesia Visiva e grafica d’Arte alla PPLG e con alcune grafiche al Castello di Vigonza per la mostra “ Grafica d’Arte Contemporanea”, e al “ Primo Premio Grafica Italiana”, presso il Museo di Bassano Del Grappa, a cura di Associazione Nazionale Incisori Italiani  di Vigonza. All’estero viene selezionata con gli Ex Libris per la mostra – e collezione permanente – presso la Lyuben Karavelov, Biblioteca Regionale della Grafica d’Arte, IX International Ex Libris Competition di Ruse in Bulgaria.

2014 – Continua la ricca programazione di eventi a carattere nazionale ed internazionale. Il 17 Aprile 2014, fonda –  insieme alla sorella Maria Rosaria – l’Associazione Culturale “Primo Piano LivinGallery, Progetti e Servizi interdisciplinari per l’Arte e la Cultura”, che affianca l’attività della azienda s.a. s. per progetti culturali fuori sede  in Italia e all’estero. L’attività giuridica di azienda termina ad Agosto 2014, mentre prosegue l’attività associativa che ha sede legale a Trepuzzi (Lecce). Tra gli eventi organizzati dall’Associazione in collaborazione con enti esteri, la mostra “Drink Helleborus” presso il Museo Allotropia di Antikyra in Grecia, in cui Dores, partecipa anche come artista con una fotografia digitale. A cavallo tra la fine del 2014 e l’inizio del 2015, PPLG propone un nuovo modo di promuovere e vendere le opere dei suoi artisti: nasce la Project Room, una piattaforma interattiva in 3D dove allestisce una serie di edizioni virtuali dedicate alla cromia, con la sua partecipazione di artista e curatrice e con le opere di numerosi artisti internazionali.

2015 – L’anno si apre con una serie di edizioni online in 3D tra cui le mostre: ” White & Black”, “In a pink Room” e altre, che affascinano visitatori, stampa e collezionisti di varie parti del mondo. In collaborazione con Costantin Angelou e Polyxene Kasda, cura e partecipa al progetto “Una città fertile: ovvero il quesito della Sfinge”, una rassegna di arte e cinematografia per lo “Sphink Thebes Festival” in Grecia.

2016 – Oltre alle mostre online cura e partecipa a diverse manifestazioni tra cui: ” Iside e la wunderkammer della fertilità” , una rassegna di arti visive, sonore e performative a Palazzo Vernazza a Lecce. L’idea di trasformare la PPLG in Associazione è quella di lavorare nel no-profit con la realizzazione futura di una Fondazione di Arte Contemporanea, grazie alla ricca collezione delle due sorelle. Un sogno ambizioso in divenire.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...